Itinerario nei Monti della Tolfa

8/11/2012

Visitiamo i Monti della Tolfa, un affascinante massiccio collinare di origine vulcanica, che supera  i 600 metri d’altezza con un  paesaggio di boschi e di pascoli. Il suo terreno, ricco di minerali, ne ha fatto la storia e la fortuna rendendolo una meta immancabile nella Provincia di Roma.

 

Un’immagine del panorama di Allumiere

Allumiere prende il nome dalle miniere di allume, i cui minatori ne furono i primi abitanti. Si tratta di  un piccolo borgo che ci accoglie con il suo Fabbricone, una grande casa operaia costruita nel 1500. Proseguendo lungo la via principale, giungiamo nella piazza dove si trova il Municipio e la grande Camera Apostolica. All’interno visitiamo il Museo civico “Klitsche de La Grange che racconta le trasformazioni dei Monti della Tolfa, dalla preistoria all’età moderna. Dal qui raggiungiamo il Parco comunale “Faggeto”, un bosco di faggi cresciuto “sotto quota” rispetto al suo habitat naturale e visitabile seguendo gli itinerari segnalati che conducono alle antiche cave.

Tolfa qui dove possiamo pranzare in una delle trattorie del centro storico, per assaggiare le carni da allevamento allo stato brado della zona, e poi  dedicarci ad una visita della suggestiva Rocca, costruita prima dell’anno mille  e della Chiesa  annessa. Da via Frangipane, tornando verso il centro, si raggiunge la Chiesa di Sant’Egidio e poi Piazza Matteotti. Sulla via verso Allumiere, si trova, infine il Museo Civico che traccia la storia della zona dalla civiltà etrusca fino al medioevo. Tappa finale, la necropoli etrusca di Pian della Conserva, la più grande dei Monti della Tolfa, a 5km a est dal centro abitato.

Valeria Davolo

Commenti

commenti

0 risposte a “Itinerario nei Monti della Tolfa”

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento