Itinerari. I borghi del lago di Bracciano

7/11/2012

Questo itinerario ci porterà tutto intorno al lago di Bracciano, per una giornata in cui scoprire le bellezze, le tradizioni e i sapori dei suoi borghi.

Una veduta del Castello di Bracciano

Arrivando da Roma lungo la via Braccianese, ci fermiamo come prima tappa a Bracciano. Qui lasciamo la macchina e  ci addentriamo per il corso principale ed i vicoli del centro storico, per  ammirare la Collegiata di Santo Stefano, la Fontana davanti al settecentesco Palazzo comunale e l’ospedale vecchio con la chiesa di San Sebastiano. Tra le altre chiese del paese meritano una visita Santa Maria del Riposo e  Santa Maria Novella con il suo convento che da qualche anno ospita un piccolo Museo civico con collezioni etrusche e romane. Non può mancare una visita al castello Odescalchi, gioiello di architettura militare del XV secolo  e simbolo della città che ospita anche un museo, aperto dal 1952.

Da Bracciano ci spostiamo a Vigna di Valle per una visita al Museo dell’Aeronautica Militare, sorto nei pressi di uno dei più antichi aeroporti italiani. Il museo, tra i più interessanti nel suo genere, custodisce all’interno di quattro hangar moltissimi esemplari in dotazione alle forze armate sin dagli esordi dei voli militari

Da Vigna di Valle, facciamo un salto per un pranzo a base di pesce di lago ed una breve visita ad Anguillara Sabazia , antico borgo medievale il cui nome deriva da una villa d’epoca romana detta “Angularia”, perché edificata dove la costa prendere la forma di un angolo retto. Il borgo ha mantenuto nel centro il suo impianto medievale: il corso principale lo attraversa in linea retta salendo sino alla Collegiata e la piazzetta principale si allarga verso il belvedere, dove troviamo la Fontana delle Anguille ed il cinquecentesco Palazzo Baronale. Dietro il palazzo si ergono i bastioni del Torrione medievale, sede del Museo della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare.

Un modo alternativo ed affascinante per raggiungere nella stagione  estiva l’ultima tappa, Trevignano, è quello di servirsi della motonave che fa il giro del lago. Arrivati a Trevignano consigliamo una visita al Museo civico archeologico che conserva interessanti reperti di epoca etrusca. Interessante, poi, la visita alla Rocca degli Orsini eretta intorno al 1200 e poi distrutta nel 1496 da Giovanni, fratello di Cesare Borgia, facilmente raggiungibile dal sagrato della Chiesa dell’Assunta, costruita nel 1500 sulle fondamenta di un antico edificio sacro in stile gotico.

Valeria Davolo

Commenti

commenti

0 risposte a “Itinerari. I borghi del lago di Bracciano”

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento