Vivere l’Ambiente, alla scoperta del cibo di montagna

5/3/2014

Appuntamento in Friuli, Piemonte, Veneto, Abruzzo, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna con la 18sima edizione di Vivere l’Ambiente, il progetto organizzato da Vivere l’Ambiente dal coordinamento di Operatori TAM di varie Sezioni CAI del Veneto.  

Il logo dell'evento

Il logo dell’evento

GUARDA I VIRTUAL TOUR REALIZZATI IN GIRO PER L’ITALIA

“Vivere l’Ambiente” e patrocinato dalla Commissione Nazionale per la Tutela dell’Ambiente Montano del Club alpino italiano e dalla sua omologa del Gruppo regionale Veneto del CAI, che quest’anno ha preso il nome di Cibo & Montagna.

L’evento prevede un viaggio esplorativo nel mondo dei prodotti alimentari sia sulle Alpi che sugli Appennini attraverso una serie di incontri serali e uscite in montagna che prenderanno il via l’11 marzo e si concluderanno il 16 novembre 2014.

L’obiettivo è promuovere la conservazione dei tradizionali cibi di montagna che può rilanciare un’agricoltura rispettosa dell’ambiente creando economia e sviluppo, anche turistico.

I tre incontri serali si svolegeranno tutti in Veneto (l’11 marzo a Dolo, il 20 marzo a Mirano e il 3 aprile a Marghera), mentre le 11 uscite in ambiente sono in programma in sei regioni italiane a partire dal 23 marzo e si svolgeranno in compagnia di esperti, contadini, malghesi e apicoltori.

Di queste cinque saranno in Veneto 13 aprile Val Belluna (BL), 15 giugno Sprea (VR), 6 luglio Pralongo (BL), 10 agosto Monte Grappa (Bl) e 16 novembre Conegliano (TV) – due in Friuli – 1 giugno Sauris (UD) e 21 settembre Moggio Udinese – e una in Trentino, Abruzzo, Piemonte ed Emilia – 23 marzo Val di Cembra (TN), 1 / 4 maggio Civitella Alfedena (AQ), 25 /27 luglio Valformazza (VB) e 25 / 26 ottobre Granaglione (BO).

Gli incontri e le uscite sono aperti anche a chi non è Socio CAI che, per quanto riguarda queste ultime, sarà tenuto a sostenere i costi assicurativi per Soccorso Alpino e infortuni secondo tariffe CAI in corso.

Per ulteriori informazioni www.viverelambiente.it

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento