Rivodutri, dal 10 agosto la mostra “Il posto delle favole”

29/7/2013

Fiabe e favole protagoniste della mostra collettiva di arti figurative che dal prossimo 10 agosto sarà allestita presso la sala consiliare del Comune di Rivodutri in provincia di Rieti.

“Il Posto delle Favole” è questo il titolo della collettiva internazionale per l’infanzia a cura di Barbara Pavan e che vedrà la partecipazione di ventidue artisti italiani e stranieri. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 31 agosto.

La locandina dell'evento

La locandina dell’evento

GUARDA I VIRTUAL TOUR DI RIVODUTRI

GUARDA I VIRTUAL TOUR DELLA COMUNITA’ MONTANA MONTEPIANOREATINO

“Il posto delle favole – scrive Tatiana Rossi nell’introduzione alla mostra – è in ognuno di noi. È il luogo dell’anima in cui risiede la forza primaria dell’infanzia. E non importa chi siamo, quale sia il nostro tempo, o la nostra provenienza. Qualsiasi sia la nostra storia, c’era una volta e c’è ancora, in ciascuno di noi, il bambino che siamo, che siamo stati e che in qualche modo, coscientemente o no, continuiamo ad essere”.

Visitare questa mostra “è occasione per un viaggio all’origine dell’uomo – come individuo, nel suo rapporto col mondo, nel suo significato di umanità – e per comprendere come, al di là dei destini personali e delle coordinate storico-culturali, non abbiamo mai smesso di essere ciò che siamo sempre stati”.

In mostra opere di: Maelle Delavaud-Couedel (Francia), Dalia Del Bue, Tamara Duran Salguero (Spagna), Marta Farina, Irene Fenollar (Spagna), Tesa Gonzales (Spagna), Fatemeh Haghnejad (Iran), Keziat, Ilaria Novelli, Ninon Pelletier (Canada), Enrica Pizzicori, Natalie Pudalov (Germania), Lucia Ricciardi, Cecilia Rinaldi, Andrea Rivola, Nooshin Safakhoo (Iran), Sonsenzansie, Luca Vannozzi, Julio Vanzeler (Portogallo), Carola Vergara (Cile), Valeria Zaccheddu, Catherine Zarip (Estonia).

Gennaro Carotenuto

Info: Ingresso libero su appuntamento
Comune di Rivodutri
Piazza del Municipio
Rivodutri (RI)
tel.320.4571689

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento