Viaggio nei dolci della Pasqua in Italia

21/3/2015

Viaggiamo in alcune regioni d’Italia, dal centro-nord al sud fino alla Sardegna alla scoperta dei tanti e golosi dolci della tradizione pasquale, ricette antiche, tramandate da generazioni, che rendono ancor più viva e sentita la celebrazione della Pasqua a tavola.

L’Italia è una terra ricca di tradizioni, ed è soprattutto nelle ricorrenze che si esprime questo grande patrimonio immateriale di usanze, riti e, naturalmente pietanze, piatti, frutto della sapiente combinazione di ingredienti unici, che solo il nostro territorio sa offrirci.

Per questo è a tavola che l’Italia si esprime al meglio nelle feste, a Pasqua così come in tutte le festività conviviali, in cui ci si raduna e ci si siede con la propria famiglia.

Ecco 8 diversi dolci per 7 regioni d’Italia, in cui protagonisti, oltre alla tradizione e alla cultura locale, sono anche gli ingredienti, dall’olio extravergine delle olive cresciute al sole della nostra Penisola, alla ricotta, generoso dono degli animali delle fattorie sparse per lo Stivale.

1) Ciambelle di Pasqua “Strozzose”Marche

Partiamo dalle Marche. Qui è tradizione a Pasqua preparare delle grandi e generose ciambelle dalla forma davvero particolare e curiosa. La preparazione segue dei ritmi antichi, scanditi dalle usanze locali che prevedono per ogni giorno una fase, fino ad arrivare a Pasqua: ecco la Qui la ricetta marchigiana originale!

pupe

2) Neole e Pupa AbruzzeseAbruzzo

Accanto alle semplici e neutre Neole, deliziose da arricchire con creme e marmellate di qualsiasi genere, preparate per lo più in inverno e a Pasqua ma buone in ogni occasione, la Pupa Abruzzese è la grande protagonista della Pasqua in Abruzzo, insieme ai Cavalli.

La Pupa altro non è che un dolce a forma di bambola preparata per essere regalata a Pasqua alle bambine, e va a “braccetto” con i Cavalli, dolci a forma di cavallo da regalare ai maschietti.

3) Ciaramicola  – Umbria

Curioso il dolce tipico della Pasqua in Umbria. La Ciaramicola è in realtà tipica di Perugia e la sua forma ricorda un po’ quella della città rappresentando i cinque rioni: Porta Sole, Porta Sant’Angelo, Porta Susanna, Porta Eburnea e Porta San Pietro. La sua ricetta è antichissima e da tradizione veniva regala a Pasqua dalle promesse spose ai propri fidanzati.  Scopri Qui la ricetta perugina!

4) Pizza DolceLazio

Soffice, profumata, super-lievitata, con o senza ricotta, con o senza copertura, tante sono le ricette della Pizza Dolce nel Lazio, dove ogni provincia ne ha una tutta sua. Scoprile tutte Qui!

pastiera

5) Pastiera NapoletanaCampania

Deliziosa pastafrolla finissima che abbraccia un delicata crema alla ricotta, profumata d’acqua di fiori d’arancio e arricchita dalla particolare consistenza del grano cotto. Definirla tradizionale non è abbastanza, collocarla come dolce tipico di Pasqua a Napoli o in Campania sarebbe riduttivo, considerato che in terra partenopea ogni occasione è buona per prepararla. Ecco Qui la ricetta originale!

6) NepitelleCalabria

Crotone e Catanzaro in prima linea nella preparazione di questa ricetta, oggi tipica della pasqua in Calabria, ma dalle origini lontane, nel tempo e nello spazio. Biscotti ripieni di ogni ben di Dio il loro segreto è anche nell’aggiunta di un liquore la cui origine è però campana…scoprilo Qui!

7) Pardulas – Sardegna

Piccoli soli ripieni di ingredienti freschissimi, della ricotta di pecora di Sardegna, le pardulas sono un dolce tipico della Pasqua di questa favolosa terra e la loro forma annuncia l’arrivo del caldo sole di primavera. Scopri Qui la ricetta originale sarda!

Golosi o non questo piccolo giro del “lato dolce” delle tavole della Pasqua in Italia ha messo fame e, soprattutto, curiosità a tutti! Perché allora quest’anno non provare a rendere ancor più “tipica” la Pasqua preparando anche qualche ricetta della tradizione regionale di altre parti del nostro variegato Stivale?

Valentina Sanesi

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento