Venerdì Santo: la Processione del Cristo Morto “illumina” la notte di Contigliano

8/4/2014

Venerdì 18 aprile a Contigliano si ripete la rituale Processione del Cristo Morto, una delle manifestazioni più antiche e suggestive della provincia di Rieti.

Appuntamento a Contigliano

Appuntamento a Contigliano

Contigliano, piccolo borgo incastellato affacciato sulla Conca reatina, ai confini della Valle Santa francescana, torna a celebrare il Venerdì Santo con quello che da oltre mille anni è un rito di grande spettacolo e suggestione.

GUARDA TUTTI I VIRTUAL TOUR DI CONTIGLIANO

Tra fede e folklore, la sera di venerdì 18 aprile, a partire dalle ore 20.30 il paese si trasformerà, e con esso i suoi abitanti che vestiti in abiti dell’epoca – da ebrei, antichi romani e popolani – rappresenteranno alcune scene della Passione di Cristo.

In un clima di grande devozione e intensa partecipazione, il corteo in costume si muoverà dalla Collegiata di San Michele Arcangelo per poi snodarsi – al seguito delle statue del Cristo morto e della Madonna Addolorata – fra le caratteristiche stradine acciottolate del centro storico, illuminate per l’occasione solo dalle luci delle fiaccole regalando uno spettacolo unico, visibile anche dagli altri paesi che circondano l’antico borgo.

GUARDA TUTTI I VIRTUAL TOUR REALIZZATI IN SABINA

Organizzata da alcune associazioni di Contigliano, con la partecipazione della Confraternita di Sant’Antonio – patrono locale a cui è dedicata anche l’omonima chiesa posta sulla piazza fuori alla porta d’ingresso alla parte alta del borgo –  la Processione del Cristo Morto è un evento che richiama ogni anno centinaia di fedeli e di turisti grazie anche alla grande partecipazione degli abitanti che con trasporto e pathos rendono quasi reali quei momenti di dramma Sacro.

     Valentina Sanesi

Info:
Processione del Cristo Morto
Contigliano (Rieti)
Venerdì 18 Aprile 2014
Ore 20.30 – Collegiata di San Michele Arcangelo
Partecipazione gratuita
Pro Loco di Contigliano
Tel: 0746.707188
Email: prolococontigliano@tiscali.it

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento