Tuscania: una mostra racconta i personaggi immaginari della civiltà etrusca

19/6/2015

A Tuscania un altro appuntamento del progetto Experience Etruria con la mostra “Il Paesaggio Immaginario. Leoni, Sfingi e Ippocampi” che fino al 31 ottobre condurrà i visitatori in un fantastico mondo immaginario, fatto di personaggi, animali veri o fantastici rielaborati dagli artigiani etruschi.

Piccole statue, oggetti d’uso comune, corredi funerari. L’iconografia etrusca, basata in particolare sulla figura del leone, utilizzata in zona fin in epoca medievale, è varia e narra di una serie di immagini che caratterizzarono la spinta creativa del mondo etrusco.

SCOPRI TUSCANIA IN VIRTUAL TOUR

Tuscania - Viterbo - chiesa di San Francesco

Di tradizione orientale, tali personaggi a cui si ispiravano gli artisti di epoca arcaica, sono oggi al centro di questa esposizione che mira a riprodurre in questo percorso ideale suggestioni, odori e sapori, il cui filo conduttore sarà l’acqua.

La mostra – come quella in corso a Viterbo presso il Museo Nazionale Etrusco,”In alto i kantharoi. Acquarossa a banchetto” – fa parte del progetto Experience Etruria che, attraverso percorsi enogastronomici legati a diversi temi e mostre “diffuse”, coinvolge 17 comuni di Umbria, Lazio e Toscana. Voluto dalla Sovrintendenza con l’approvazione del ministero dei Beni Culturali, ha lo scopo di mostrare e valorizzare diversi aspetti e le bellezze della terra degli etruschi in occasione dell’Expo, di svelare qualcosa in più su questo misterioso e affascinante popolo arcaico.

 

 

Info:

“Il Paesaggio Immaginario. Leoni, Sfingi e Ippocampi”

6 giugno – 31 ottobre 2015

Museo Nazionale Archeologico tuscanese, Convento di Santa Maria del Riposo – Tuscania (Viterbo)

Orario: 8,30-19,30

Ingresso gratuito

 

 

Valentina Sanesi

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento