Toscana. A Figline Valdarno la mostra “Da Paolo Uccello a Vasari”

5/11/2013

Fino al 19 gennaio 2014 sarà possibile visitare l’affascinante mostra “Da Paolo Uccello a Vasari”, un percorso attraverso 25 opere di pittura e scultura, fra Quattro e Cinquecento, allestito nel prestigioso Palazzo Pretorio di Figline Valdarno; un racconto tra arte e devozione che mette in risalto la grande tradizione di pale d’altare che impreziosivano molte chiese del luogo.

La mostra è visitabile fino al 19 gennaio 2014

La mostra è visitabile fino al 19 gennaio 2014

GUARDA I VIRTUAL TOUR REALIZZATI IN TOSCANA

La mostra si inserisce nel già consolidato ciclo La Città degli Uffizi, l’iniziativa voluta dal direttore della Galleria, Antonio Natali, che prosegue da anni con l’intento di ristabilire quell’ideale collegamento di tante opere d’arte conservate a Firenze ma concepite e realizzate per il territorio, dove, quindi, è giusto che ogni tanto ritornino.

Torna così in Valdarno di Paolo Uccello la raffinata ed enigmatica pala con Cristo in pietà tra la Vergine e San Giovanni Evangelista, conservata solitamente nel Museo di San Marco a Firenze, mentre dalla Galleria degli Uffizi sono arrivati due scomparti di predella con Storie di San Benedetto.

Da ammirare c’è anche l’Ultima cena di Vasari e i due Angeli figlinesi attribuiti a Bartolomeo di Giovanni che testimoniano la conoscenza sul luogo della cultura della bottega del Ghirlandaio.

A documentare l’arte del Cinquecento sono presenti inoltre dipinti di Ridolfo del Ghirlandaio, Mariotto Albertinelli e Gerolamo Macchietti.

Per la scultura è esposto San Sebastiano in terracotta che presenta caratteri stilistici tra Jacopo Sansovino e Francesco Rustici e un Crocifisso ligneo attribuito a Antonfrancesco Bugiardini, collaboratore di Baccio di Montelupo, mentre delicato è il  San Giuseppe in terracotta invetriata di Luca della Robbia “il giovane“.

Francesca Pontani

Informazioni
Da Paolo Uccello a Vasari
Fino al 19 gennaio 2014
Figline Valdarno (FI), Palazzo Pretorio
Ingresso libero
Orario: 9.00-13.00 e 15.00-19.00

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento