Siena: in mostra ori e oggetti d’arte tra antico e contemporaneo

17/6/2015

La Maestà, le Contrade: ori di Siena” è la mostra che fino al 15 settembre celebra il VII° centenario della “Maestà” di Simone Martini, importante orafo dell’epoca, con le opere di un gioielliere contemporaneo. 

Un viaggio indietro nel tempo, alla scoperta della Siena del 1300, una città in piena ascesa economica e politica, un periodo di grande ricchezza e splendore.

Lo stesso splendore che emanavano le opere in oro di Simone Martini, a cui la città stessa dedica una mostra nella Sala del Mappamondo nel Palazzo Pubblico.

SCOPRI SIENA IN VIRTUAL TOUR

Maestà Siena

La mostra, a cura del noto artista-orafo contemporaneo Diego Percossi Papi, allestita ai piedi della Maestà del Martini, a suo tempo incaricato dal Governo dei Nove di realizzare una Vergine in trono circondata da angeli e Santi, mostrerà 142 splendidi oggetti d’arte e gioielli che raccontano il profondo legame dell’artista senese Percossi Papi con Siena e il territorio stesso.

Un evento imperdibile per tutti gli amanti dell’arte orafa, nonché un’occasione per visitare Siena, scrigno di inestimabili tesori d’arte, d’architettura e di storia.

 

Info:

“La Maestà, le Contrade: ori di Siena”

15 giugno – 15 settembre 2015

Palazzo Pubblico, Sala del Mappamondo – Siena

 

Valentina Sanesi

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento