Roma. Al Vittoriano in mostra il vino dall’antichità ad oggi

22/10/2013

Il vino, uno dei simboli indiscussi del Made in Italy protagonista della mostra allestita al Complesso del Vittoriano a Roma dal 26 ottobre al 30 novembre 2013.

Dal 26 ottobre al Vittoriano di Roma

Dal 26 ottobre al Vittoriano di Roma

GUARDA I VIRTUAL TOUR DI ROMA

Non vi aspettate una kermesse con banchi di degustazioni e bicchiere a tracolla nello spazio del Vittoriano, ma un’occasione per approfondire aspetti di una storia antica.

La mostra dal titolo “Verso il 2015. La cultura del vino in Italia” è organizzata sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e promossa dal Ministero delle politiche agricole, con la collaborazione, fra gli altri, del Comitato Grandi Cru di Italia e della Fondazione Lungarotti (cui si deve il raffinato Museo del vino di Torgiano in Umbria). La mostra sarà ospitata nell’Ala Brasini, e rappresenta di fatto uno degli eventi di avvicinamento all’Expo di Milano 2015 che punterà anche sul patrimonio culturale ed economico della civiltà del vino con un intero padiglione dedicato.

L’allestimento, diviso in sei sezioni, prevede un percorso storico archeologico dal titolo “Il vino tra mito e religione”, dalla Mesopotamia ai banchetti in Grecia e nell’Impero romano, passando poi per l’uso rituale, religioso, simbolico della bevanda, tra socialità e sacralità, dal tempo degli antichi romani al medioevo cristiano, cui è dedicata la sezione “Dalla Terra al bicchiere”.

Quanto al vino “laicizzato” nella fruizione quotidiana, gli appassionati troveranno in “Vino e cinema” con immagini da oltre cento film per delineare una storia del vino nell’Italia moderna.

Altro aspetto sarà quello dedicato al “Vino e letteratura”, sezione organizzata a cura della Biblioteca Internazionale La Vigna e che prevede l’esposizione di un’ampia collezione di libri e citazioni poetiche e letterarie.

Il percorso approfondisce quindi con “Le eccellenze. I grandi Cru” quanto il nostro Paese possa contare su una pluralità di territori che hanno saputo costruire una specializzazione di qualità. “Alla scoperta dei territori” ogni regione si racconta attraverso un tema identitario fatto di storie, di simboli, di caratteri specifici.

Protagonista della mostra sarà anche la Fondazione Lungarotti, con un prestito di novantadue opere provenienti dal Muvit. Il Museo del Vino di Torgiano, con i suoi oltre tremila oggetti tra reperti archeologici, manufatti d’arte e corredi etnografici per la viticoltura e la vinificazione, è partner dell’iniziativa.

E proprio per questa “anteprima” di Expo 2015 la Fondazione Lungarotti è stata scelta con oltre novanta opere selezionate dalle collezioni del museo che hanno trovato collocazione in tre delle sei sezioni della mostra.

Gennaro Carotenuto

Info:
Ingresso libero, dal lunedì al giovedì 9.30 –19.30;  venerdì, sabato e domenica 9.30 – 20.30.

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento