Ricette: il Fallone

6/3/2013

Il fallone, chiamato così per la sua tradizionale forma cilindrica, antico simbolo di fertilità, è una sorta di calzone rustico cotto a legna, un tempo preparato per fare economia in cucina e utilizzare gli avanzi della tavola. Pietanza tipica della gastronomia della Sabina Tiberina, i paesi di Torri in Sabina, Selci e Stimigliano, rispettivamente a maggio, a giugno e a settembre, dedicano a questo alimento una sagra. Facile da preparare è fatto con un impasto di pasta di pane arricchita da alcuni prodotti tipici e originari di questa terra, come l’olio Sabina DOP e le verdure di stagione dell’orto.

Il fallone tipico piatto della cucina della Sabina

Il fallone tipico piatto della cucina della Sabina

Ricetta del Fallone
Ingredienti
500 g di farina 00
100 g latte
200 g acqua
1 pizzico di zucchero
1 cubetto di lievito di birra
1 kg di cicoria di campo o bietole o zucchine, o broccoli o cicoria
1 uovo
2/3 spicchi d’aglio
salvia
olio extravergine di oliva (Sabina DOP possibilmente)
peperoncino o pepe macinato fresco q.b.
sale q.b

Preparazione:
Adagiamo la farina a fontana su una spianora. Versiamo a filo prima l’acqua tiepida e poi qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Aggiungiamo un pizzico di sale e, con le mani unte d’olio, lavoriamo l’impasto per una decina di minuti per poi dividerlo in parti più piccole. Stendiamo ogni pallina fino a ricavare delle piccole sfoglie dello stesso spessore di una pizza napoletana. A questo punto mettiamo le verdure a soffriggere con aglio, salvia e peperoncino in una padella alta con dell’olio extravergine d’oliva per una decina di minuti. Pronte le verdure ne adagiamo tre/quattro cucchiai al centro di ciascun disco di pasta e lo richiudiamo su se stesso lavorandolo un po’ con le mani fino a dargli una forma “fallica”, come il fallone di Stimigliano. A Selci e a Torri in Sabina la forma ricorda più la mezzaluna del calzone classico.

Prima di metterlo in forno su una teglia unta d’olio, meglio se a legna, per circa 10/15 minuti (15-20 a 200 gradi nel forno tradizionale) lo punzecchiamo con una forchetta, lo irroriamo con un filo d’olio e possiamo, infine, spennellarlo con dell’uovo.

Alla verdura possiamo aggiungere anche della salsiccia sbriciolata precedentemente rosolata in padella.

Valentina Sanesi

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento