Ricette: come preparare le Manfrigole

28/2/2013

Le Manfrigole sono un altro dei piatti tipici della Valtellina. Si tratta di crespelle di grano saraceno con un morbido cuore ripieno di crema di latte, formaggio e bresaola.

Sono originarie della zona di Grosio, un paese della media Valtellina, conosciuto per le incisioni rupestri e per il castello che domina sull’abitato.

Per realizzare questo buonissimo e gustosissimo piatto, seguite la ricetta e non avrete problemi. E’ di facile realizzazione, ma attenti: la scelta degli ingredienti è fondamentale. Scegliete prodotti di qualità, magari proprio made in Valtellina.

Piatto tipico della Valtellina

Piatto tipico della Valtellina

Ricetta per 4-6 persone:
Per la pasta, le crespelle di grano saraceno:
150 g di farina bianca
150 g di farina nera, di grano saraceno
2 uova intere (se necessario, come legante, aggiungere un tuorlo in più)
un poco di acqua gassata
1 cucchiaio da caffè di grappa
150 g di latte
50 g di panna liquida
½ bicchiere di olio

Per la farcia:
600 g di latte
200 g di burro
200 g di farina bianca
100 g di formaggio casera tagliato sottilmente
100 g di formaggio grattugiato
200 g di bresaola tagliata a listarelle sottili
un poco di noce moscata
pane grattugiato

Preparazione:
Unire le due farine in una terrina ampia. Aggiungere tutti gli altri ingredienti eccezion fatta per l’olio in modo da ottenere un impasto liquido ma omogeneo e lasciarlo riposare per qualche tempo, circa una mezz’ora. Porre sul fornello una padella antiaderente oppure una padella per crep ungendone il fondo con un poco d’olio. Utilizzando un mestolo, versare la pastella e creare una crespella alta al massimo un paio di millimetri e farla cuocere. Essendo così bassa bastano pochi secondi per parte. Levarla e sistemarla provvisoriamente su un piatto. Continuare così fino a quando il composto viene terminato.
Nel frattempo preparare la besciamella: portare ad ebollizione il latte, salare, aggiungere il burro, la farina e la noce moscata. Sbattendo con forza usando un frustino, cuocere per circa 15 minuti così da ottenere una crema consistente ma morbida. Togliere dal fuoco. Aspettare che si raffreddi un pochino e che si addensi poi unire il formaggio grattugiato, il formaggio a dadini piccoli e la bresaola e mescolare il tutto. Prendere una crespella alla volta, spalmare il ripieno e arrotolare.
Si possono adagiare le crespelle così intere in una pirofila da forno imburrata con qualche fiocco di burro sopra, infornare a 200° per circa 15 minuti, in modo che gratini un pochino. Ricordate che tutti gli ingredienti sono già cotti e quindi è necessario soltanto che il formaggio si sciolga e la crespella diventi un pochino croccante.
La tradizione grosina prevede invece di tagliare le crespelle formando delle rotelle, disporle vicine vicine nella pirofila da forno imburrata e coprirle con un leggero strato di pane grattugiato. Infornare e servire ben caldo.

Consiglio:
al posto di usare l’olio per ungere la padella per le crespelle si può utilizzare la cotenna dei salumi. È unta a sufficienza perché la pasta non attacchi alla padella e nello stesso tempo dona un aroma particolare alle crespelle. Provare per credere!!

Erica Trabucchi

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento