Reggio Emilia in mostra i disegni di Piero della Francesca.

25/3/2015

C’è tempo fino al 14 giugno per ammirare la mostra “Piero della Francesca. Il disegno tra arte e scienza”, una rassegna sui più grandi e abili artisti del disegno tecnico tra il XV e il XVI secolo a Palazzo Magnani a Reggio Emilia.

Oltre cento le opere in mostra tra cui, oltre ai tanti disegni del grande Piero della Francesca (Borgo Sansepolcro, 1416/1417 circa – Borgo Sansepolcro, 1492), tante opere di altri importanti protagonisti dell’epoca, che trasformarono la scienza in arte.

Piero della francesca reggio emilia

Michelangelo, per esempio, ma anche Lorenzo Ghiberti, Leon Battista Alberti, Ercole de’ Roberti, Domenico Ghirlandaio, Giovanni Bellini, Francesco di Giorgio, Albrecht Dürer, Antonio da Sangallo il Giovane, Baldassarre Peruzzi, Amico Aspertini e altri maestri rinascimentali del disegno prospettico, a servizio dell’architettura.

SCOPRI L’EMILIA ROMAGNA IN VIRTUAL TOUR

I riflettori sono tuttavia puntati sull’artista di Sansepolcro, precursore di tale forma artistica più strumentale, che ha influenzato nei secoli successivi il modo di fare l’arte, più di tutte le correnti artistiche del Novecento, come le Avanguardie e l’arte Metafisica.

I suoi complessi trattati rivelano come i suoi capolavori, così essenziali, siano in realtà frutto di rigide regole scientifiche, opera sì di un disegnatore e pittore, ma anche di un matematico quale era,  in grado di riunire tanti elementi nella sua arte così unica.

piero della francesca

Al centro dell’esposizione i preziosi manuali in cui sono indicati i segreti delle opere di Piero della Francesca: tra questi sette esemplari latini e volgari del De Prospectiva pingendi provenienti da musei e istituzioni di tutta Italia e d’Europa (Bordeaux, Londra, Milano, Parigi, Parma e Reggio Emilia), due codici dell’Abaco e l’Archimede da Firenze; e il Libellus de quinque corporibus regularibus da Città del Vaticano, per un viaggio nelle meraviglie del Rinascimento italiano.

Acanto ai trattati anche modelli tridimensionali dei disegni che riempiono queste importanti pagine della storia dell’arte, nonché una serie di macchine matematiche, utilizzate per i complessi calcoli. In mostra anche le riproduzioni scientifiche di alcuni degli attrezzi della bottega di Piero della Francesca, frutto di un attento lavoro dell’Università degli Studi di Modena.

 

Info:

“Piero della Francesca. Il disegno tra arte e scienza”

Dal 14 Marzo 2015 al 14 Giugno 2015

Palazzo Magnani,  Reggio Emilia

Biglietto: intero € 11 Ridotto € 9

www.palazzomagnani.it

 

Valentina Sanesi

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento