Procida: al via il weekend dedicato al cinema d’autore

29/9/2015

Al via dal 2 al 4 ottobre la prima edizione di Artethica, la rassegna cinematografica che trasformerà Procida nell’”Isola del Cinema”.

Tre giorni di proiezioni, eventi, iniziative dedicate all’arte cinematografica, ai protagonisti, alle location e alla tecnica.

Artethica il nome della manifestazione ideata e curata dall’attore e regista procidano Libero De Rienzo che in collaborazione con il Comune di Procida “riporterà” a Procida alcune pellicole girate sull’isola stessa, alcune delle quali nell’ex Penitenziario sito all’interno del Palazzo d’Avalos.

Inserita nell’ambito di “Itinerari Procida 2015”, un progetto di valorizzazione culturale e turistica co-finanziato con il Piano di Azione e Coesione dell’U.E. di concerto con la Regione Campania, Artethica sarà al centro del sesto dei 10 itinerari (dall’architettura alla letteratura, dal cinema al teatro, dalla natura all’arte, dalla tradizione all’innovazione, dall’enogastronomia alla musica), l’Itinerario nel Cinema, che fino all’8 novembre inviteranno turisti e visitatori a scoprire questo gioiello dove il tempo sembra essersi fermato e la natura splende rigogliosa regalando, in contrasto con il blu intenso del mare, paesaggi mozzafiato.

cinema

Siamo nel Golfo di Napoli e Procida è la più piccola e intatta delle tre perle che caratterizzano questa porzione di mare partenopeo (Ischia e Capri). Qui tra casette colorate scolpite nel tufo, tra le viuzze dove spuntano piccole cupole di chiese e panni stesi al sole che neanche in inverno si stanca di battere, tra le reti dei pescatori che instancabili ad ogni ora del giorno lavorano per poi partire al tramonto in cerca di fortuna, qui dove il mare è ancora incontaminato e la natura è rigogliosa tanto sulla costa quanto nella bellezza nascosta dei giardini che si celano dietro le alte mura dei palazzi più antichi, si sono girati un numero elevato di film di notevole valore artistico.

alberto

Non a caso Procida da sempre è amata da poeti, letterati, artisti e negli ultimi decenni anche da registi che hanno visto in quest’isola i giusti ingredienti per realizzare pellicole di successo.

SCOPRI LA CAMPANIA IN VIRTUAL TOUR

Al centro della rassegna in particolare l’ex carcere. Le serate di rassegna sono infatti organizzate nel cortile del Palazzo d’Avalos che ospitava il Penitenziario isolano. Un luogo ricco di fascino, da poco restituito al Comune di Procida e che nei prossimi mesi sarà oggetto di restauro e di recupero.

Arthetica

Accanto alle serate di cineforum d’autore, che vedranno la messa in onda di film del calibro di “Detenuto in attesa di giudizio” con Alberto Sordi, “L’Isola di Arturo”, capolavoro di Damiano Damiani ispirato al grande successo letterario di Elsa Morante, e “Papillon” con Dustin Hoffman, tutti e tre girati nell’ex carcere stesso, e altri capolavori come Nick mano fredda  di Stuart Rosenberg (1967) e Vaghe stelle dell’Orsa di Luchino Visconti (1956) con Claudia Cardinale, anche altre iniziative pomeridiane che nei tre giorni di rassegna porteranno bambini, turisti e visitatori nelle case di alcuni procidani per l’evento “Cinema e Caffè” con la visione di cartoni animati d’autore e short movies, documentari, pillole anche inedite che raccontano Procida e la vita di mare.

arturo

Da non perdere tutti i pomeriggi alle 17 “Mestieri e Misteri”, percorsi di formazione con Libero De Rienzo e Antonello Emidi che insegneranno ai più curiosi alcune tecniche cinematografiche come l’applicazione pratica di messa in scena cinematografica; l’uso della pellicola e della macchina da presa e nozioni di fotografia cinematografica.

L’atmosfera di queste serate di inizio autunno sarà ancor più intensa grazie ad alcuni ospiti d’onore: accanto a Libero De Rienzo ci sarà Valeria Golino, impegnata nell’apertura di Artethica con il suo ultimo film “Per amor vostro” di M. Gaudino (2015), e ancora Riccardo Scamarcio e il Maestro Marco Risi.

Infine, tutti i venerdì, sabato e domenica, fino all’8 novembre, partiranno due visite guidate al giorno, alle ore 10 e alle ore16: completamente gratuite e realizzate da guide locali altamente preparate, porteranno i partecipanti alla scoperta di angoli più o meno insoliti di questa splendida isola, racconteranno aneddoti, spiegheranno usanze e ricorrenze, trasmettendo tutto il loro amore e passione per questo piccolo fazzoletto di terra lambito dal mare, ricco di natura e scorci magnifici, di architetture uniche, di chiese e casali fortificati che raccontano una storia antica secoli.

E’ possibile prenotare le visite gratuite presso l’Infopoint sito nei pressi della Stazione marittima o tramite mail (infopoint@itinerariprocida.it) sul sito web (http://www.itinerariprocida.it/prenota/) o telefonando (334 85 14 028 / 334 85 14 252).

 

PROGRAMMA

Percorsi di formazione

Mestieri e Misteri
Tutti i pomeriggi dalle 17:00
Applicazione pratica di messa in scena cinematografica; l’uso della pellicola e della macchina da presa e nozioni di fotografia cinematografica a cura di Antonello Emidi e Libero De Rienzo.

Proiezioni in case Procidane

Cinema e caffè
Tutti i pomeriggi in alcune case tipiche Procidane (quelle aderenti all’iniziativa)
In cucina: per i bimbi “Il tavolo dei criaturi”
Visione di cartoni animati d’autore.
In salone: short movies/ documentari/ pillole Procidane e di vita di mare.

Proiezioni nel Cortile del Palazzo d’Avalos (ex Carcere)
Venerdì 2 ottobre
Apertura / 20:00 / Per amor vostro di M. Gaudino – con Valeria Golino (2015) Carcere e Isole / 22:00 / Nick mano fredda di Stuart Rosenberg (1967) Procida / 24:00 / Vaghe stelle dell’Orsa di Luchino Visconti (1956)
Sabato 3 ottobre
Procida / 21:00 / Detenuto in Attesa di Giudizio di Nanny Loy (1956) Carcere e Isole / 23:00 / Papillon di Franklin J. Schaffner (1973) Cinema insonne / 01:00 / L?isola di Arturo di Damiano Damiani (1962) Domenica 4 ottobre
Procida / 21:00 / Après Mai (Qualcosa nell’aria) di Olivier Assayas (2012) Carcere e Isole / 23:00 / Il conte di Montecristo di Claude Autant-Lara (1961) Cinema insonne / 01:00 / Proiezione a sorpresa
Valentina Sanesi

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento