Poggio Bustone, il 5 e 6 ottobre la Sagra della Porchetta

27/9/2013

Torna anche quest’anno l’appuntamento con la Sagra della Porchetta di Poggio Bustone. La cittadina in provincia di Rieti celebrerà quest’anno l’edizione numero 63 della sagra che si terrà ancora una volta presso i Giardini di Marzo. 

Il 5 e 6 ottobre a Poggio Bustone

Il 5 e 6 ottobre a Poggio Bustone

GUARDA I VIRTUAL TOUR DI POGGIO BUSTONE

Chi crede che la porchetta sia un’eccellenza esclusiva della cucina dei Castelli Romani e di Ariccia in particolar modo, resterà deluso. Vale la pena di provare, infatti, la porchetta di Poggio Bustone e quale miglior modo se non recandosi nel paese reatino che diede i natali al cantante Lucio Battisti, il prossimo 5 e 6 ottobre.

Un legame quello tra la porchetta e la cittadina reatina che affonda le sue origini nel tempo. Dal 1950, invece, la prima domenica di ottobre è quella dedicata alle celebrazioni in onore di San Francesco ed in contemporanea si svolge anche la sagra che ha raggiunto fama nazionale.

La ricetta della porchetta di Poggio Bustone è semplice: niente finocchio, a differenza di quanto avviene altrove, ma pepe macinato, aglio, rosmarino e sale, il maiale disossato viene poi infilato in un bastone e cotto lentamente nel forno a legna utilizzando preferibilmente legno di faggio.


La leggenda narra che un certo Moretto, macellaio di Poggio Bustone, fece un viaggio in Oriente. Durante il suo soggiorno fu testimone dell’incendio di un capanno dove morirono arrostiti alcuni maiali. Le carni al contatto con le erbe aromatiche presenti sul terreno avevano assunto un aroma gustoso e fragrante. Ritornato in Sabina, il macellaio decise di ripetere l’esperimento: scrisse la ricetta, che fino ad ora è stata tramandata, e organizzò la sagra accompagnata dalle stesse musiche che ancora oggi vengono utilizzate.

La 63esima sagra della porchetta si svolgerà nel parco pubblico “I Giardini di Marzo”, dove saranno inoltre presenti gli stand di prodotti tipici enogastronomici. Contestualmente alla sagra della porchetta si svolge la “Sagra delle Sagre” che vede la partecipazione delle altre proloco del territorio che portano all’evento alcuni loro piatti tipici. Infatti la porchetta non sarà l’unica ad essere servita ai visitatori, per cominciare il pasto come si può resistere all’olio della Sabina, quello Dop, portato da Poggio Moiano che lo servirà su croccanti bruschette, non mancheranno le gustosissime patate di Leonessa e poi le strengozze, tipico piatto della cultura gastronomica di Cantalice.

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento