Pisa in mostra il mito di Galileo

27/6/2014

Resterà aperta al pubblico fino al prossimo 30 ottobre a Pisa, presso il Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi la mostra “Galileo: il mito tra Otto e Novecento” organizzata in occasione del 450° anniversario della nascita di Galileo Galilei.

Il mito di Galileo Galilei

Il mito di Galileo Galilei

GUARDA I VIRTUAL TOUR DI PISA

Una mostra che intende ricostruire il mito dell’epopea galileiana tra Otto e Novecento attraverso una suggestiva serie di dipinti, stampe, sculture, libri e oggetti che ne documentano la straordinaria fortuna nell’immaginario moderno e contemporaneo.

In un viaggio attraverso la diffusione in immagini di un mito inossidabile, nelle molteplici declinazioni tematiche e geografiche, tra storia della scienza e agiografia, la mostra si articola in tre sezioni.

La prima dal titolo “la biografia dipinta”, si tratta di una serie di dipinti che illustrano alcuni momenti chiave della biografia dello scienziato. La seconda “il volto di Galileo”, comprende opere di Giovanni Rocca, Luigi Travalloni, Pietro Benvenuti, Jean Baptiste Fortuné de Fournier e altri protagonisti dell’arte del XIX secolo, presenta una serie di ritratti di Galileo che accompagnano in tutta Europa la dilagante moda di corredare le biografie dei grandi con struggenti ritratti. L’ultima “Galileo icona pubblicitaria”: una significativa produzione di gadget pubblicitari, talvolta assai popolari, che da va dal segnalibro alle figurine, dai menù ai calendari, dalle cartoline ai manifesti e ai francobolli, che documentando un fenomeno assai diffuso e di grande interesse culturale.

Curata da Federico Tognoni, la mostra Galileo: il mito tra Otto e Novecento è realizzata dal Museo della Grafica, dal Comune di Pisa e dall’Università di Pisa, con la collaborazione degli Amici dei Musei e Monumenti Pisani e i patrocini della Regione Toscana, Provincia di Pisa e Museo Galileo di Firenze.

Info:
Museo della Grafica
Palazzo Lanfranchi
Lungarno Galilei 9
Pisa
Orario
Sino al 15 settembre
Martedì – Domenica: 10,00-14,00 ; 17,00-22,00

Dal 15 settembre
Martedì: 9,00-13,30 ; 15,00- 17,30
Mercoledì – Sabato: 9,00-18,30
Domenica e festivi: 10,00-18,30

Lunedì chiuso

Costi di ingresso
Biglietto di ingresso 3 €
Biglietto ridotto 2 €

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento