Norcia la processione dei pastori per Sant’Antonio Abate

9/1/2014

Anche in Umbria sono molteplici gli appuntamenti per celebrare la festa di Sant’Antonio Abate, monaco eremita universalmente noto come taumaturgo, cioè guaritore di malattie terribili e protettore degli animali.

Sant'Antonio Abate

Sant’Antonio Abate

GUARDA I VIRTUAL TOUR DI NORCIA

Il culto di Sant’Antonio, ancora ben radicato nelle campagne umbre, terre di allevamenti, è festeggiato, tra l’11 e il 19 gennaio in molte località della regione.

A Norcia, per esempio, il 17 gennaio dopo la celebrazione della messa presso il monastero delle monache benedettine di Sant’Antonio Abate, per la cittadina medievale si svolge una singolare processione con i pastori e i loro animali bardati a festa che attraversano le strade del centro storico alla quale segue l’asta delle agnelle. In passato veniva organizzato un pranzo aperto a tutti, soprattutto ai poveri, a chi era di passaggio e a chi non aveva la possibilità di assaggiare la carne se non in quella circostanza.

Il santo è celebrato anche con una tre giorni di festeggiamenti nelle vicina Cascia.

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento