L’Amatriciana diventa marchio di qualità locale

27/1/2015

Il giorno 26/01/2015 la Città di Amatrice è diventata il primo comune della Provincia di Rieti ad istituire il marchio De.Co. (Denominazione di Origine Comunale) ai prodotti agroalimentari tipici del territorio.

L’obiettivo della giunta comunale, che ha posto l’accento sul marketing territoriale per promuovere la zona, è quello di valorizzare tutti i prodotti che provengono dal territorio amatriciano e rappresentano la storia e la tradizione della comunità. Parliamo quindi del Guanciale amatriciano, del Pecorino di Amatrice e degli Gnocchi ricci. Il riconoscimento è esteso anche ad altri prodotti di nicchia di Amatrice, come ad esempio il miele, il farro, le mele, la carne ed alcune varietà di patate.

Entusiasta il Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, il quale afferma: “E’ un passaggio molto significativo per la città. Amatrice ha il suo focus di attrattività nelle risorse agroalimentari e nelle produzioni tipiche, che sono il volano da affiancare all’offerta turistica legata alle risorse naturalistiche e culturali.

Il marchio De.Co. è di proprietà del Comune e sarà registrato all’Ufficio Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico. Il Comune potrà concederne così l’uso ai privati, nel rispetto di un disciplinare di produzione ed un sistema di controlli e verifiche. I prodotti De.Co. di Amatrice potranno essere commercializzati e promossi in quanto tali e potranno creare una occupazione e indotto locale.’’

spaghetti_all_amatriciana

Il primo riconoscimento è stato rilasciato alla ditta L.E.M. Snc di Pica Luana & C. azienda locale che produce proprio gli gnocchi ricci, e che ora potrà fregiarsi del nuovo marchio comunale sinonimo di qualità e tradizione.

La De.Co nasce da un’idea di Gino Veronelli, enogastronomo morto dieci anni fa e la materia è quella della valorizzazione di tutte le attività gastronomiche tradizionali delle diverse realtà territoriali. Oggi questa iniziativa vede coinvolti più di 1.000 Comuni in tutta Italia.

Amatrice è da sempre terra di eccellenze gastronomiche molto antiche, legate anche alla storia della transumanza, migrazione stagionale di greggi e pastori in cerca di nuovi e verdi pascoli, per molti anni settore trainante dell’economia locale, e questo progetto avrà scuramente la capacità di rilanciare l’intera economia locale basata proprio sulle produzioni tipiche del territorio, risorsa antica su cui programmare il proprio sviluppo locale.

 

Cesare Paris

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento