La variegata fioritura di Castelluccio

28/7/2015

La Piana di Castelluccio, in Umbria, continua a stupire con la sua famosa e variegata fioritura. A chi ha avuto la fortuna di visitare questo incantevole luogo nelle ultime settimane è saltato agli occhi una dominante bluastra, infatti questo è stato il periodo dei fiordalisi blu, visibili soprattutto nel Piano Grande, a monte di Norcia. Erano le tinte forti delle distese di fiordalisi, a ricoprire quei campi di lenticchie nei quali sono i fiori coabitanti della leguminosa, che invece nei rettangoli vicini convive ora con i papaveri, ora con una colza gialla.

viola

I fiori dal colore gialli, per natura, sono i primi a sbocciare, seguiti dai papaveri e poi dai fiordalisi blu e violetto che chiudono questo meraviglioso caleidoscopio naturale.

Il tutto si consuma in un arco di tempo che va dai 20 ai 25 giorni, quelle che riguardano la fine maggio e la metà di luglio. Quest’anno però, complice il maltempo e le conseguenti temperature al di sotto della media stagionale, il fenomeno della fioritura si è manifestato con una settimana di ritardo, provocando una scarsa inclinazione del colore rosso, adesso invece, con l’enorme ondata di caldo che sta colpendo la penisola in questi giorni questo splendido evento ha i giorni contati.

colori

Per chi volesse constatare con i propri occhi, il consiglio quindi è di affrettarsi, Allargando la prospettiva, però, non guasta ricordare che la fioritura nei campi, insieme alle lenticchie sono solo il main event nella piana. La Piana di Castelluccio è circondata dalle vette di quasi 2500 metri dei Monti Sibillini, che li isolano da tutto il resto, quei prati, tra maggio e tutto luglio, assumono mille sfumature colorate, quante sono le specie di fiori che popolano il territorio.

blu

Ma questo non è tutto, infatti anche fuori il periodo di fioritura, la zona ha molto da offrire, dal volo libero, al trekking,  senza dimenticare le degustazioni di lenticchie, tartufi e salumi della vicina Norcia, senza dimenticare l’aria fresca di questo paesaggio davvero mozzafiato.

 

Cesare Paris

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento