I fari illumineranno il futuro del turismo italiano

12/6/2015

Dalla Sicilia alla Toscana, dal Gargano alla Campania, sono pronti i primi nove fari che faranno parte del progetto “Valore Paese”, iniziativa promossa dall’Agenzia del Demanio pubblico che intende recuperare, valorizzare e riutilizzare questi affascinanti immobili nati come punti di riferimento per garantire la sicurezza della navigazione e finiti col tempo nel dimenticatoio pubblico.faro di favignana

Il progetto vuole sollecitare progetti di recupero da parte di investitori e magnati privati, premiando le concessioni di lungo periodo che potranno avere una durata anche di 50 anni, un lasso di tempo in grado di garantire l’investimento iniziale e coniugare l’attrazione e l’accoglienza di domanda turistico-ricettiva con la tutela e la valorizzazione dei beni culturali.

Situati in posizioni strategiche, queste affascinanti e romantiche strutture, storici avamposti terreni spesso incastonati in posizioni più che strategiche soprattutto dal punto di vista paesaggistico, potranno essere sfruttati e sfruttabili non solo a livello turistico, ma anche a livello culturale.

faro di ischia

Di seguito l’elenco:

1) Faro di Capo Grosso (Favignana)

2) Faro Punta del Fenaio  (Isola del Giglio)

3) Faro di Punta Imperatore (Forio d’Ischia)

4) Faro di Brucoli (Augusta)

5) Faro di San Domino (Isole Tremiti)

faro isole tremiti

6) Faro di Murro di Porco (Siracusa)

7) Faro di Capel Rosso (Isola del Giglio)

8) Faro di Punta Cavazzi (Ustica)

9) Faro di Capo d’Orso (Maiori)

 

Cesare Paris

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento