Gioielli d’Italia: riconoscimento per 21 Comuni italiani

7/2/2013

Saranno premiati martedì 12 febbraio a Roma i 21 Comuni vincitori del concorso “Gioielli d’Italia” che si vedranno assegnare un marchio che attesta la loro volontà e capacità di promuovere il “buon vivere” italiano.

Il marchio che verrà assegnato a 21 Comuni italiani

Il marchio che verrà assegnato a 21 Comuni italiani

L’iniziativa è prevista dall’Accordo-Quadro sottoscritto il 23 settembre 2010 tra il ministro per il turismo e il Presidente dell’Anci.

Un riconoscimento che attesta il loro contributo fattivo ad incrementare le politiche di destagionalizzazione attraverso la valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale, turistico, storico-urbanistico, architettonico ed enogastronomico del sistema delle Autonomie locali italiane. Il tutto nell’ottica del recupero e del rilancio dell’immagine dell’Italia.

Ai 21 Comuni vincitori del concorso che potranno fregiarsi del titolo e del marchio per gli anni 2012 – 2017. Queste le buone pratiche riconosciute e promosse dal progetto: tutelare e rendere fruibile per il turista il proprio patrimonio architettonico o naturale; mantenere la propria capacità di ospitalità e di accoglienza turistica; conservare il proprio sistema di attrattive sul territorio; attuare politiche sostenibili di promozione dell’offerta culturale; attuare iniziative per l’accessibilità e l’informazione turistica.

I Comuni vincitori saranno premiati martedì 12 febbraio alle 15.30 a Roma, nella sala delle Conferenze di Palazzo Cornaro in via della Stamperia 8, dal ministro per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport, Piero Gnudi. Saranno presenti un rappresentante dell’Anci, il Comitato di valutazione presieduto dal maestro Ermanno Olmi e i sindaci dei Comuni premiati.

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento