Gioielli d’Italia: premiati quattro Comuni di Italiavirtualtour.it

13/2/2013

Da Castellabate a Cisternino, da Sermoneta a San Marco in Lamis quattro i comuni, mappati da Italiavirtualtour.it, che potranno fregiarsi del titolo e del marchio “Gioielli d’Italia”.

Il riconsocimento è stato assegnato dal ministro Gnudi

Il riconsocimento è stato assegnato dal ministro Gnudi

I 21 Comuni, con una popolazione non superiore ai 60mila abitanti, vincitori del concorso sono stati premiati dal Ministro per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport, Piero Gnudi, e hanno ricevuto il riconoscimento che attesta il loro contributo fattivo ad incrementare le politiche di destagionalizzazione attraverso la valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale, turistico, storico-urbanistico, architettonico ed enogastronomico del sistema delle Autonomie locali italiane. Il tutto nell’ottica del recupero e del rilancio dell’immagine dell’Italia.

L’iniziativa era prevista dall’Accordo-Quadro sottoscritto il 23 settembre 2010 tra il ministro per il turismo e il Presidente dell’Anci.

Il concorso ha tenuto conto di requisiti quali il patrimonio architettonico ambientale, l’ospitalità e l’accoglienza turistica, il sistema di attrattive, le politiche di promozione dell’offerta culturale, l’accessibilità e la mobilità oltre alla vocazione turistica.

Questo l’elenco dei comuni vincitori, in ordine alfabetico:
Bevagna (PG)
Bova (RC)
Campodimele (LT)
Castellabate (SA)
Castell’Arquato (PC)
Cisternino (BR)
Etroubles (AO)
Gangi (PA)
Gradara (Pesaro Urbino)
Montecosaro (MC)
Montescaglioso (MT)
Peschiera del Garda (VE)
Pienza (SI)
Romagnese (PV)
Sala Baganza (PR)
San Benedetto PO (MN)
San Leo (RN)
San Marco in Lamis (FG)
Sermoneta (LT)
Specchia (LE)
Spilimbergo (PD)

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento