Enoturismo. Torna l’appuntamento con Cantine Aperte

20/5/2013

Torna l’appuntamento con Cantine Aperte. La manifestazione organizzata dal Movimento Turismo del Vino dal 1993 e che in occasione dell’ultima domenica di maggio spalanca le porte delle oltre mille cantine socie favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino.

Il 26 maggio Cantine Aperte in tutta Italia

Il 26 maggio Cantine Aperte in tutta Italia

Saranno oltre 600mila le bottiglie stappate nelle cantine del Movimento Turismo del Vino in tutta Italia.

Da nord a sud tanti appuntamenti alla scoperta dei territori del vino italiano. Un evento per favorire e valorizzare l’enoturismo e che da’ la possibilità a chi partecipa di poter assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, il tutto accompagnato da una serie di visite guidate alla scoperta delle cantine per conoscere i segreti della vinificazione e dell’affinamento.

Il tema dell’edizione 2013 è “A come amicizia”, un sottile filo rosso che unirà simbolicamente tutte le aziende e i territori italiani. Un appuntamento per i “professionisti” del vino, ma anche per semplici appassionati e per chi vuole avvicinarsi al vino made in Italy.

A Napoli, a Palazzo delle Arti, la tradizionale anteprime di Cantine Aperte, dal 21 al 25 maggio sarà possibile ammirare l’installazione ‘Il Rosso dell’arte – Le cantine e i loro territori’. Ma sarà anche una edizione all’insegna della solidarietà e della beneficenza. Sempre a Napoli, domenica 26 maggio, le aziende campane apriranno infatti le porte agli studenti dell’istituto tecnico del quartiere Scampia di Napoli, per un’esperienza lavorativa in cantina. Mentre in Sicilia e Trentino Alto Adige parte del ricavato delle vendite di bottiglie sarà devoluto ad associazioni e all’Associazione Trentina Fibrosi Cistica. In Veneto si brinda “social” con l’hashtag #testavino che invita al bere consapevole.

Ma tanti sono anche gli appuntamenti collaterali in programma il prossimo week-end. L’apertura della cantine, infatti, rappresenta anche l’occasione per innumerevoli iniziative di cultura gastronomia ed artistica. Cene sostenibili sono previste in Umbria il 25 maggio, mentre ad Ancona, nelle Marche, i vini e i prodotti tipici si degustano sullo sfondo di una casa colonica della seconda metà dell’Ottocento, dalla quale partiranno 4 tour alla scoperta dei vigneti del Verdicchio dei Castelli di Jesi. A Trento va di scena nel weekend la 77^ edizione della mostra Vini del Trentino, oltre alla sfilata in Vespa tra cantine e l’eno-bus ecologico per visitare le aziende grazie al servizio gratuito di navetta. Da non perdere anche Classic & Wine, la parata delle auto d’epoca.

Il Piemonte propone a Castagnole Monferrato un “porte aperte” dei musei agricoli nelle cantine sotterranee, ma si può optare anche per le passeggiate tra vigneti, antiche abitazioni scavate direttamente nella roccia o per l’‘apericena’ in cantina a base di farinata e dolci casalinghi nella provincia di Alessandria.

Cantine Aperte ha riscosso nel tempo un successo crescente, anche grazie ad una maggiore consapevolezza dei produttori, che hanno visto svilupparsi potenzialità di accoglienza inattese.

A svelare infine le regioni e le zone vinicole italiane più amate e più desiderate dagli enoappassionati sarà il sondaggio del Movimento Turismo Vino ‘Vota le destinazioni enoturistiche del cuore’: tutto il giorno di Cantine Aperte si potrà votare su http://www.movimentoturismovino.it/sondaggio.php. I risultati saranno resi noti a consuntivo della manifestazione.

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento