Dalla Tomba di Dante ai lidi, l’eterogenea estate di Ravenna

29/7/2015

Ravenna è la Capitale italiana della cultura 2015, una delle città d’arte più belle d’Europa è una delle capitali italiane del buon vivere e della vita slow e proprio in occasione dell’estate, Ravenna vuole farsi visitare offrendo un calendario di eventi particolarmente ricco ed eterogeneo che va dalle visite culturali ad un’offerta balneare per tutti i gusti. Ravenna d’estate è tante cose insieme.

Quest’anno, nel 750° anniversario dalla nascita di Dante Alighieri, che proprio qui a Ravenna è sepolto, il Festival parte dai versi della famosa Divina Commedia, ed ha per titolo “L’amor che move il sole e l’altre stelle”. Questo è solo l’inizio dell’evento che si concluderà nel 2021, nel VII Centenario della morte di Dante avvenuta proprio a Ravenna il 14 settembre del 1321.

tomba di dante

Ma la città non è solo arte e cultura, ma anche bellissime spiagge, ce ne sono di tutti i gusti: libere, selvagge, sportive, attrezzate, musicali e per naturisti.  Il tutto accompagnato dal fascino del porto, caratterizzato da un via vai di navi che vanno e vengono lungo il canale Candiano. Ma la bellezza degli ambienti naturali non si ferma certo qui, prosegue dalle maestose pinete di Classe e San Vitale da esplorare a piedi e in bicicletta, alle dune che hanno resistito al cemento, passando per le Piallasse o lagune di Baiona e del Piombone, popolate da capanni da pesca, fino ad arrivare alla foresta allagata di Punta Alberete e alla valle della canna (Mandriole).

chiesa_ravenna-

Poi ci sono gli happy hour e la movida negli stabilimenti balneari tra Marina di Ravenna e Punta Marina, che nei fine settimana diventano un punto di ritrovo di decine di migliaia di giovani, senza dimenticare però e il grande parco di Mirabilandia, il luogo dei divertimenti per grandi e piccoli.

Ravenna resta comunque uno scrigno d’arte e di storia con il suo meraviglioso centro storico, i pregevoli monumenti antichi, le sue bellissime chiese romaniche e bizantine come la Basilica di San Francesco e la sua splendida Domus dei Tappeti di Pietra, incantevoli mosaici tra i più importanti al mondo.

mosaici
Notevole anche il Museo TAMO e la mostra permanente, interattiva e multimediale dedicata all’arte del mosaico; il Museo Arcivescovile che ospita la Cappella di Sant’Andrea, Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESC; il MAR (Museo d’Arte della città di Ravenna), il Museo Nazionale con i reperti di epoca romana e bizantina, il Museo Dantesco ed il Museo del Risorgimento. Soprattutto con in tutte le sue forme espressive, dall’età antica sino all’epoca contemporanea.

Inoltre, questa estate, tra giugno e settembre, in città si saranno le rassegne Mosaico di Notte e Ravenna Bella di Sera, che accenderanno nuove suggestioni nel centro storico della città, con molti luoghi d’arte e negozi aperti per residenti e turisti.

 

Cesare Paris

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento