Capri, dall’11 luglio l’International Arts Festival

8/7/2013

Sarà la splendida Certosa di San Giacomo di Capri ad ospitare dall’11 al 14 luglio prossimo l’International Arts Festival.

La rassegna che da sette anni viene organizzata dall’associazione internazionale Friends of Certosa di Capri, presieduta da Fawn Wilson White e che vede nel ruolo di presidente onorario un componente della famiglia reale inglese, la Duchessa di Somerset, la cui presenza è prevista all’apertura del Festival, che si avvale dei patrocini dei Comuni di Capri ed Anacapri e dell’Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo dell’Isola di Capri.

GUARDA I VIRTUAL TOUR DI CAPRI
GUARDA I VIRTUAL TOUR DI ANACAPRI

Tanti gli appuntamenti culturali, mostre d’arte e piece teatrali che caratterizzeranno la manifestazione, diretta da Renato Bossa. Ad aprire la rassegna giovedì 11 luglio “La prova di Cristina Regina di Svezia”, che è stata organizzata in collaborazione con la Fondazione Axel Munthe di Anacapri e con il patrocinio dell’ambasciata di Svezia in Italia, il Consolato Svedese di Capri e il Consiglio della Cultura Svedese. Un adattamento di August Strindberg, drammaturgo svedese, con interpreti Antonio Parascandalo e Margherita Romeo, con la regia di Alexander Nordstrom, apprezzato regista russo di origini svedesi.

La Certosa di San Giacomo a Capri

La Certosa di San Giacomo a Capri

Venerdì 12 luglio la giornata sarà tutta dedicata ai bambini, con Milena Vukotic, presidente onoraria del Certosa Kids Club,  che si esibirà in una veste particolare, narrando una storia dedicata alle avventure delle gattine della Certosa, tratta da un racconto di Milly Cortese. E poi, sempre nella stessa giornata, la docente Manuela de Matteis Tortora, dell’Orto Botanico di Napoli terrà un workshop sulla storia della flora che nasce nella Certosa. La giornata si chiude con un workshop d’arte per i bambini sulla tecnica pittorica usata da Diefenbach con l’artista belga Joceline Mottoule e la dott.ssa Antonia Tafuri. Nella serata sarà ancora Diefenbach al centro della scena con un focus sulla vita dell’artista in occasione del centenario della sua morte, le cui opere sono esposte in un museo ubicato nella Certosa che porta il suo nome. A parlare del suo retaggio ed influenza artistica le due autrici del libro su Diefenbach, Roberta de Martino ed Antonia Tafuri.

Nel chiostro piccolo della Certosa il venerdì sarà chiuso da un concerto di musica classica dal titolo “Sotto le Stelle” con  Luigi Piovano al violoncello e Grazia Raimondi al violino. All’isola futurista, con i taccuini capresi del grande Prampolini è dedicata la mostra curata da Gianluca Riccio nel quarto del Priore, che sarà aperta dal 13 luglio al 18 agosto. Un’esposizione promossa dall’associazione per l’arte e la cultura contemporanea il Rosaio, in partenariato al Polo Museale, il Comune di Capri ed i Friends of Certosa. E’ questa la prima tappa di un progetto pluriennale dal titolo “L’isola futurista”.

Al futuro della Certosa nella rete culturale dell’isola di Capri sarà dedicata una tavola rotonda con Fabrizio Vona, Sovrintendente Speciale per il Patrimonio Storico ed Artistico per il Polo Museale della Città di Napoli, con il Sovrintendente Giorgio Cozzolino e la direttrice della Certosa di San Giacomo Annamaria Romano, che insieme ai rappresentanti delle istituzioni dei comuni di Capri ed Anacapri e l’antropologo Maurizio Gnerre  parleranno dei progetti futuri per il mantenimento ed il rilancio dello storico monumento.

La prima di una produzione dell’Assemblea Torino chiuderà la giornata di sabato, con la piece “Matilde e Pablo: i giorni con Neruda”. A esibirsi nel chiostro piccolo Giovanni Boni e Roberto Fornier con voce fuori campo di Marco Pejrolo, che reciteranno i brani tratti dal testo di Renzo Sicco e Luis Sepulveda. L’evento si avvale del patrocinio morale dell’Ambasciata del Cile in Italia.

Anche la chiusura di domenica è dedicata al Certosa Kids Club con uno spettacolo di marionette e clownerie dal titolo “Il mondo piccolo”, interpreti Valentina Baldazzi e Mario Ribero che divertiranno i piccoli amici della Certosa con spettacoli di burattini a guanto, ombre cinesi e performance clownesche. Nel chiostro piccolo, a chiusura della settima edizione, uno spettacolo di world music e danza con il trio Makam, con l’artista indiano Rashimi V. Bhatt voce e percussioni, la ballerina di Ambili Abrahrm che si esibirà in una danza di Bollywood, e l’artista siriano Salek Tawil, alla voce e oud, uno  strumento a corde tipico.

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento