Battaglia di Anghiari, la Tavola Doria in mostra al Quirinale

29/11/2012

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inaugurato al Palazzo del Quirinale, la mostra “Tavola Doria. Il rientro di un grande capolavoro”, dedicata al dipinto del XVI secolo rientrato in Italia a seguito di un accordo di cooperazione internazionale tra il Tokyo Fuji Art Museum e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, intervenuto a seguito dell’individuazione – dopo 70 anni – del luogo dove l’opera era custodita, da parte del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale.

Lorenzo Zacchia il Giovane Copia della Battaglia di Anghiari, 1558, incisione su rame. Vienna, Graphische Sammlung Albertina, n. 40.312 C

Lorenzo Zacchia il Giovane Copia della Battaglia di Anghiari, 1558, incisione su rame. Vienna, Graphische Sammlung Albertina, n. 40.312 C

La tavola raffigura la “Lotta per lo Stendardo”, un momento della “Battaglia di Anghiari” di Leonardo da Vinci, sarà esposta al Quirinale fino al 13 gennaio 2013 nella Sala della Rampa, accanto alle Sale delle Bandiere.

La mostra – come ha sottolineato il Presidente della Repubblica nell’introduzione al catalogo – vuole “rendere omaggio all’intero bilancio dell’attività straordinariamente meritoria svolta dall’Arma dei Carabinieri, attraverso l’apposito Comando specializzato nella tutela di un fondamentale interesse nazionale quale il recupero di opere d’arte illegalmente trafugate”.

I visitatori potranno accedere alla mostra con ingresso gratuito e senza bisogno di prenotazione, dalla Piazza del Quirinale a Roma, nei giorni feriali da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15:30 alle ore 18:30, mentre l’orario domenicale resta fissato dalle ore 8:30 alle ore 12.00, in concomitanza e con le disposizioni dell’apertura al pubblico delle sale di rappresentanza.

La mostra rimarrà chiusa tutti i lunedì e nei giorni festivi, nonchè il 9, 16, 23 e 30 dicembre 2012.

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento