Al via il Giro d’Italia…. anche in virtual tour

4/5/2013

“Fra poco passa il giro, e in casa solo, io non ci resterò, e una festa, una gran festa, certamente ci sarà, ci sarà un sacco di gente che per strada griderà, e una festa, una gran festa, certamente si farà, mancherà soltanto Coppi perché Bartali è già la” cantava qualche anno fa Gian Pieretti in una “mitica” sigla del Processo alla Tappa.

Al via la 96sima edizione del Giro d'Italia

Al via la 96sima edizione del Giro d’Italia

Parte oggi da Napoli l’edizione numero 96 del Giro d’Italia. La corsa rosa su due ruote, un appuntamento per gli amanti del ciclismo, dello sport in generale, ma non solo. C’è chi definisce l’evento sportivo come il veicolo più efficace per diffondere nel mondo il “Made in Italy”. I ciclisti, consapevolmente o no, percorrendo in bici le strade d’Italia alla ricerca della vittoria di tappa, dei punti per l’abbuono finale, all’inseguimento della maglia rosa, ci raccontano l’Italia e le sue bellezze turistiche.

Dall’epoca d’oro di Coppi e Bartali, dal dualismo Saronni-Moser degli anni 80, alle prodezze di Bugno, Indurain e dell’indimenticabile Pantani negli anni ’90 la corsa a tappe più importante d’Italia rappresenta anche un veicolo di promozione del territorio. Insomma in linea con quella che è la mission aziendale di Italiavirtualtour.it. Ed allora partendo da Napoli, città di partenza dell’edizione numero 96 che scatterà oggi 4 maggio, ed arrivando a Brescia, punto di arrivo il prossimo 26 maggio, percorriamo con l’aiuto dei nostri virtual tour quelle che sono alcune delle perle italiane che conosceremo seguendo la Corsa Rosa.

Un Giro d’Italia che macinerà i suoi primi chilometri nell’antica Partenope: un percorso pianeggiante che toccherà uno dei lungomari più belle ed affascinanti d’Italia.

Domenica 5 maggio la carovana rosa si trasferirà sull’Isola di Ischia per la crono a squadre. Ancora tappa in Campania lunedì 6 maggio con una tappa a cavallo tra le province di Napoli e Salerno: partenza da Sorrento, poi la tappa toccherà tutte le perle della Costiera Amalfitana e Sorrentina. Infatti i campioni su due ruote attraverseranno anche le cittadine di Piano di Sorrento, Positano, Praiano, Conca dei Marini, Amalfi, Atrani, per poi raggiungere Minori e Maiori, Cetara, Vietri sul Mare prima di fare il proprio ingresso a Salerno.

Poi giù di corsa verso le bellezze del Cilento. La terza tappa del Giro attraverserà anche Castellabate, cittadina rinomata per essere stata location del fortunato film Benvenuti al Sud, il traguardo della tappa è sul Lungomare di Levante di Marina di Ascea.

La quarta tappa, prevista per martedì 7 maggio, attraverserà ancora le regioni del Sud, partenza da Policastro Bussentino, in provincia di Salerno, per poi attraversare la provincia di Potenza in Basilicata, ed attraversare tutto il litorale tirrenico della Calabria fino a Serra San Bruno, percorrendo tra l’altro anche le strade di Amantea in provincia di Cosenza.

Mercoledì 8 maggio la quinta tappa da Cosenza a Matera, la carovana rosa lascerà la Calabria per ritornare in Basilicata. Dalle spiagge del tirreno calabrese alle bellezze dei Sassi Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

La sesta tappa, prevista per giovedì 9 maggio, porterà il Giro in Puglia percorso per velocisti tra Mola di Bari e Margherita di Savoia. Tra le province di Bari e Barletta-Andria-Trani la tappa attraverserà tra l’altro la città di Bari, Giovinazzo, Molfetta, Bisceglie, Trani, Barletta fino ad arrivare ad Andria. Ma le due ruote del Giro attraverseranno anche le strade di Canosa di Puglia prima giungere nel circuito da ripetere tre volte tra Trinitapoli e Margherita di Savoia.

Venerdì 10 maggio, la carovana rosa continua la sua risalita lungo l’Adriatico ed iniziano le prime salite in Abruzzo. Partenza da San Salvo ed arrivo a Pescara non prima di aver attraversato anche le strade di Chieti.

Sabato 11 maggio il Giro attraverserà la riviera romagnola e le Marche con un’altra cronometro tra Gabicce Mare e Saltara. La nona tappa è tutta in terrà Toscana con la Sansepolcro-Firenze in programma domenica 12 maggio. Il Giro attraverserà anche Anghiari.

Le montagne, quelle vere, arriveranno da martedì 14 maggio con la tappa Cordenons-Altopiano del Montasio che darà il via ad una delle settimane decisive della corsa in rosa. A seguire ci sarà la Tarvisio-Vajont. E poi due tappe pianeggianti come la Longarone-Treviso di giovedì 16 maggio, mentre venerdì ci sarà la Bussento-Cherasco prima del week-end per veri scalatori con la Cervere-Bardonecchia e la Cesana Torinese – Col du Galibier.

Ancora un giorno di riposo, lunedì 20 maggio, prima di tuffarsi nell’ultima settimana dell’edizione numero 96 del giro che in rapida successione presenterà alcuni dei paesaggi più belli delle regioni del nord Italia con la Valloire-Ivrea, a seguire la Caravaggio-Vicenza, prima della cronometro individuale, di giovedì 23 maggio tra Mori e Polsa. Venerdì la terzultima tappa ancora in alta montagna con la Ponte di Legno-Val Martello e quella di sabato che porterà i ciclisti a scalare le Tre Cime di Lavaredo con partenza da Silandro. Domenica 26 maggio passerella tra Riese Pio X e Brescia che sarà l’arrivo dell’edizione 96 della corsa a tappe.

Che dire allora… buon giro a tutti… anche in virtual tour.

Gennaro Carotenuto

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento