A Roma una mostra racconta Nino Manfredi

25/11/2014

Fino al 6 gennaio Palazzo Braschi a Roma celebra il noto attore Nino Manfredi con una mostra fotografica a dieci anni dalla sua scomparsa. Un’iniziativa proposta dalla famiglia del famoso attore italiano, un omaggio che racconta attraverso una serie di scatti inediti, colonne sonore e tre filmati la personalità artistica e privata di uno dei più grandi interpreti del cinema italiano.

La mostra, “NINO!”, è una delle tante iniziative nazionali e internazionali dedicate a Nino Manfredi a dieci anni dalla sua morte che hanno visto alternarsi vernissage d’oltreoceano, a Hollywood, concerti, una giornata a Castro dei Volsci – città natale dell’artista – e la proiezione in occasione del Festival del Cinema di Venezia del film “L’avventura di un soldato” in una copia restaurata dalla Cineteca Nazionale.

GUARDA TUTTI I VIRTUAL TOUR DI ROMA  

omaggio_nino_manfredi

Un percorso in 10 sale in cui tra scatti inediti dai suoi film più celebri, immagini di volti, espressioni “rubate” dalla vita quotidiana, la ricostruzione di tre scenografie e ancora documenti, racconti di personalità del mondo dello spettacolo, degli amici, dei figli, accompagnati dalle note di musiche significative, i visitatori andranno alla scoperta dei suoi personaggi, vere e proprie icone della commedia all’italiana, e della personalità di Nino Manfredi, al di fuori dei suoi mille ruoli, il suo vero carattere, il suo modo di vivere la vita, la famiglia e la sua stessa arte.

A rendere il tutto ancor più realistico due documentari: uno girato da Willy Colombini durante la tournée americana del Rugantino nel 1964, “80 anni d’attore”, e quello realizzato dal figlio Luca e un Super8 girato a casa Manfredi e una canzone inedita registrata da Nino Manfredi alcuni anni prima della sua scomparsa.

 

Info:

“NINO!”

13 novembre 2014 – 6 gennaio 2015

Palazzo Braschi, Piazza di San Pantaleo – Roma

Orari:  Martedì-Domenica ore 10.00-20.00

24 e 31 Dicembre 10.00-14.00

Biglietto: Intero € 11,00

Ridotto € 9,00

 

Valentina Sanesi

Commenti

commenti

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento