Le Giornate Europee del Patrimonio a Matera

6/9/2012

Diversi gli appuntamenti previsti il prossimo 29 e 30 settembre a Matera in occasione della due giorni dedicata alle “Giornate Europee del Patrimonio”. Tra gli appuntamenti (clicca qui per conoscere tutti gli eventi della Basilicata) vi segnaliamo quelli organizzati dal MUSMA, Museo della Scultura Contemporanea Materana, che applicherà una riduzione al prezzo d’ingresso, che sarà di soli 3,50 euro, per la visita della Collezione del Museo e delle mostre “Alberto Zanmatti e i compagni di strada”, “John Cage e l’arte dell’avvenire” e “4CAGEwalls (1999-2012)”. Per informazioni è possibile contattare il seguente numero 3669357768. Il museo osserverà i seguenti orari: 10,00-14,00 e 16,00-20,00.

Ingresso gratuito al Museo Archeologico Nazionale Domenico Ridola dove sarà possibile ammirare alla mostra “Incontro con… Domenico Ridola” allestita in occasione del centenario dell’istituzione del Museo. La mostra valorizza la poliedrica personalità del fondatore, acuto archeologo, medico illustre, politico e amministratore autorevole, bibliofilo, collezionista. La rassegna, oltre ad offrire un doveroso omaggio alla figura di Domenico Ridola, sottolinea il valore e l’attualità delle sue ricerche archeologiche che hanno rivoluzionato le conoscenze sulle vicende storiche più antiche della città di Matera e del suo territorio. Le ricerche sono riprese negli ultimi decenni con scavi e progetti di studio in collaborazione con enti di ricerca nazionali ed internazionali. La prenotazione è facoltativa e per qualsiasi informazione è possibile contattare il numero 083530058.

Le sale del Museo Archeologico Nazionale Domenico Ridola ospitano anche la mostra “Trasanello…quattro passi nella Murgia preistorica”, anche in questo caso l’ingresso sarà gratuito ma è obbligatoria la prenotazione contattando sempre il numero 083530058. La mostra espone una scelta dei materiali archeologici e presenta le ricerche in corso nel villaggio neolitico di Trasanello. L’obiettivo è quello di illustrare il percorso “dallo scavo, al laboratorio, all’esposizione”, dando spazio ai risultati ottenuti attraverso la moderne metodologie di studio e tecniche di indagine ,che hanno fornito importanti informazioni per la comprensione delle antiche comunità vissute nel materano. Nell’accattivante allestimento sono inserite anche ricostruzioni sperimentali, come un modellino di capanna dell’età del Bronzo e strumenti e materie prime impiegati per la fabbricazione degli utensili e della ceramica. La mostra è stata realizzata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata e dall’Università di Pisa Dipartimento di Scienze Archeologiche-Sezione Preistoria.

“Lapidazione di Santo Stefano” del pittore Michele Ricciardi

Da segnalare anche gli appuntamenti previsti a Palazzo Lanfranchi sede del Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata dove il 28 settembre sarà presentato il dipinto del pittore pugliese Michele Ricciardi, “Lapidazione di Santo Stefano” proveniente dalla Chiesa Madre San Michele Arcangelo di Sant’Angelo Le Fratte, restaurato dalla Ditta Ferriani di Milano.
Mentre il 29 e il 30 settembre saranno effettuate visite guidate alle collezioni permanenti del Museo, al Periplo della Scultura Contemporanea Italiana 3 e alla mostra Immagini del patrimonio etnoantropologico della Basilicata.

Commenti

commenti

0 risposte a “Le Giornate Europee del Patrimonio a Matera”

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento